Stefano De Gaetano
Direttore artistico
Insegnante di Tecnica Classica
Coreografo

Curriculum

 

Ha iniziato i propri studi di danza nel 1980 presso il Centro Internazionale di Danza di Cosenza, diretto da Isabella Sisca, con maestri provenienti dal Teatro dell’Opera di Bucarest, tra i quali Magdalena Popa, Prima Ballerina dello stesso Teatro e oggi docente di Repertorio Classico presso la Compagnia del Balletto Nazionale del Canada, e Amatto Checiulescu, anch’egli Primo Ballerino e successivamente direttore del Teatro dell’Opera di Bucarest, docente presso la Scuola del Balletto Nazionale del Canada.
Dal 1985 al 1994 Stefano De Gaetano è stato esponente importante della Compagnia Balletti “A. Rendano”, fondata da Isabella Sisca e unico organismo di balletto ufficialmente riconosciuto dalla Regione Calabria, distinguendosi per la sua versatilità interpretativa. In questo periodo ha lavorato con maestri e danzatori di livello internazionale, tra i quali Ivan Tzanov e Liliana Dragouleva del Teatro dell’Opera di Sofia, Ivonne Goubè e Gilbert Meyer  del Teatro dell’Opera di Parigi, Guy de Bock del Teatro dell’Opera di Augsburg, Jozo Borcic del Teatro dell’Opera di Zagabria, Diana Ferrara del Teatro dell’Opera di Roma, Radu Ciucà del Teatro dell’Opera di Cluj.
Sin dal 1986 Stefano De Gaetano si è anche dedicato all’attività di insegnamento della Tecnica Classica, sempre presso il Centro Internazionale di Danza di Cosenza diretto da Isabella Sisca, contribuendo alla formazione di diversi allievi che sono, o sono stati, professionisti in varie Compagnie di balletto, tra i quali Mariafrancesca Garritano, ballerina solista presso il Teatro alla Scala di Milano; Andrea Volpintesta, ballerino presso il Teatro alla Scala di Milano; Alessandro Rende, ballerino presso il Teatro dell’Opera di Roma; Pasquale Guglielmelli, ballerino in vari musical di Riccardo Cocciante; Eliana Guglielmelli, ballerina in diversi musical teatrali; Luca Lago, ballerino presso la Compagnia “Balletto del Sud” di Lecce; Pietro Valente, ballerino solista presso il Teatro San Carlo di Napoli; Francesco Sardella, ballerino presso il Teatro dell’Opera di Zurigo e il Teatro dell’Opera di Budapest.

Nel 1990 è stato assistente del coreografo Luciano Cannito, nella realizzazione del balletto “Memorie presenti: Miti e Leggende di Calabria”, primo balletto interamente dedicato alla storia della Calabria, prodotto dalla Compagnia Balletti “A. Rendano” e rappresentato in prima nazionale al Festival Mediterraneo dei due Mari di Altomonte (CS) e successivamente all’interno della Stagione Lirica 1990-1991 del Teatro A. Rendano di Cosenza.

Tra il 1992 e il 2000 è stato insegnante di Tecnica Classica in diversi Corsi Regionali di Formazione Professionale, gestiti e organizzati dalla Compagnia Balletti “A. Rendano.

Nel 1993 ha riprodotto per la Compagnia “A. Rendano” il balletto “Fantasie di Pinocchio”, per volontà dello stesso coreografo, successivamente scomparso, Giancarlo Vantaggio.

Dal 2000 al 2011 ha assunto la direzione artistica della Compagnia “A. Rendano”, di cui è stato anche coreografo residente, contribuendo in modo determinante ad innalzare il livello di preparazione tecnico-artistica dei danzatori che ne hanno fatto parte.

Unitamente all’attività di ballerino e insegnante,  Stefano De Gaetano si è dedicato anche alla coreografia, realizzando diversi lavori di riconosciuto interesse.

Nel 2002 ha raggiunto la finale al Concorso di Coreografia di Firenze con la sua creazione “Un lieve Fruscio”, su musica di A. Mansurov.

Nel 2003, al Teatro “Garden” di Rende (CS), ha messo in scena per la Compagnia “A. Rendano”, insieme con il coreografo belga Guy de Bock, lo spettacolo “Io, intimo sconosciuto”.
Ancora nel 2003, ha realizzato un passo a due dal titolo “Il Bacio della Terra, il Bacio del Mare”, su musica di M. Ravel, per Antonella Monaco, ballerina principale della Compagnia “A. Rendano” e Fabio Molfesi, Etoile Internazionale.

Nel 2004 è stato ospite con la Compagnia “A. Rendano” al Teatro Mercadante di Napoli, in occasione di un gala internazionale, con la sua coreografia “Il Mare”, sull’omonima composizione di C. Debussy.

Nell’agosto 2005, durante uno stage di perfezionamento a Komiza, in Croazia, ha ricevuto un premio per la sua carriera di insegnante e coreografo.

Nel mese di ottobre 2006 è stato insegnante ospite presso il Columbus Centre di Toronto, Canada.

Nel giugno 2007 ha realizzato una coreografia su commissione del maestro orafo Gerardo Sacco, per le celebrazioni dei 40 anni di attività dello stesso maestro.

Nel 2008 è stato coreografo ufficiale del 50° Carnevale di Castrovillari.

Nel 2009 e 2010 ha partecipato con la Compagnia “A. Rendano” al Premio “Stefano Valentini”, svoltosi al Teatro A. Rendano di Cosenza, riscuotendo un notevole successo con le sue coreografie.

Stefano De Gaetano è tuttora direttore artistico, insegnante e coreografo della scuola “Il Pianeta della Danza di Isabella Sisca”, occupandosi inoltre dell’organizzazione della scuola a tutti i livelli.